Senato: D’Alia, grave incursione in segreteria Pistorio

(ANSA) – CATANIA, 14 GIU – Un’interrogazione parlamentare ‘sull’incursione nel 2008 nella segreteria politica di Catania’ del presidente del gruppo Misto-Mpa a Palazzo Madama, Giovanni Pistorio’ e’ stata presentata dal capo gruppo dell’Udc al Senato Gianpiero D’Alia al Presidente del Consiglio dei ministri e ai ministri della Giustizia e dell’Interno per chiedere ‘quale iniziativa intendano avviare per verificare se vi e’ stata un’operazione anomala ed illegittima ai danni del senatore con la palese violazione del domicilio di un Parlamentare della Repubblica’.

‘Il risultato di questa incursione – scrive D’Alia nell’interrogazione – e’ che sono venuti a mancare due dei tre computer presenti nella sede del senatore Pistorio; la dinamica dell’ accaduto lascia pensare che gli autori fossero entrati per raggiungere un obiettivo ben preciso: impadronirsi dei contenuti dell’archivio della segreteria; infatti, non si sono rilevate tracce di scasso, non sono stati perpetrate altre sottrazioni se non 100 euro che si trovavano in una cartellina posta all’interno di un armadio le cui ante non erano provviste di serratura e, tra l’altro, non e’ stato prelevato un computer che non conteneva alcun dato’.

Secondo il presidente dei senatori dell’Udc ‘il fatto merita una rigorosa attenzione per la grave violazione di un ufficio di un Parlamentare avvenuto con una strana dinamica’.










Lascia un commento