Umbria: Ronconi, sistema creditizio inadeguato

(ASCA) – Perugia, 15 giu – ‘La contrazione dei crediti concessi alle aziende, come rilevato dall’Osservatorio sui flussi del credito, e’ il segno piu’ evidente della grave crisi che ha investito il ‘sistema Umbria’ e soprattutto della inadeguatezza del sistema creditizio’. Lo afferma il capogruppo Udc alla Provincia di Perugia, Maurizio Ronconi.
‘Se l’Umbria – ha sottolineato – non si dotera’ in tempi brevi di un sistema di credito regionale, di una o piu’ banche regionali, si rischiera’ la desertificazione produttiva per una sempre maggiore migrazione dei capitali raccolti in Umbria verso altre regioni, per un costo del denaro piu’ alto rispetto a regioni vicine’.
‘E’ indilazionabile – ha concluso – fare scelte soprattutto alla luce di un ulteriore e grave impoverimento del sistema creditizio regionale anche a seguito del ridimensionamento della holding regionale delle Casse di Risparmio’.

 










Lascia un commento