Fiat: Testa, conciliare interessi azienda-operai

(ANSA) – NAPOLI, 16 GIU – ‘Bisogna partire da un punto sul quale e’ necessario che tutte le parti siano d’accordo e cioe’ che lo stabilimento di Pomigliano d’Arco non deve assolutamente chiudere’. Cosi’, in una nota, Nunzio Testa, capogruppo dell’Unione di Centro in Commissione Affari Sociali.
‘L’accordo lo si trova facendo la sintesi tra gli interessi dell’azienda ed i diritti dei lavoratori – aggiunge – E’ necessario che da ambo le parti prevalga il senso di responsabilita’, perche’ se lo stabilimento da un lato rappresenta per Pomigliano d’Arco il futuro di molti giovani e di altrettante famiglie, e’ pur vero che dall’altro per l’azienda rappresenta un’esperienza ultra trentennale difficilmente reperibile in Serbia o in Polonia’.
‘Mi auguro – conclude – che tanto la Fiat quanto i sindacati vogliano adottare decisioni che non siano strumentali solo rispettivamente alle logiche del profitto e degli orientamenti politici, ma che sappiano responsabilmente conciliare le necessita’ produttive con i diritti dei lavoratori’. (ANSA).

 










Lascia un commento