Manovra: D’Alia, inevitabile ma deve colpire con equita’

(ANSA) – ROMA, 16 GIU – “Con questa manovra il Governo colpisce famiglie e ceti piú deboli perch‚ taglia in maniera indiscriminata i trasferimenti alle Regioni e agli Enti locali, sottraendo pure quelle risorse che per costituzione e per legge devono essere destinate al trasporto pubblico locale e ai servizi essenziali per l’assistenza a famiglie e persone in particolare stato di bisogno e disagio sociale”. Lo dice in una nota il presidente dei senatori dell’Udc, Gianpiero D’Alia, al termine dell’incontro con i rappresentati della conferenza Stato-Regioni, tenutasi in Senato.
“Ci rendiamo conto- aggiunge D’Alia – che la manovra è inevitabile ma cosí com’è, mette troppo le mani nelle tasche delle famiglie e dei cittadini piú indifesi contraendo l’offerta pubblica di servizi essenziali che, anche per conto dello stato, svolgono Regioni ed Enti locali. E’ giusto che il settore pubblico, in un momento di grande difficoltà economica, sia sottoposto ad una drastica ‘cura dimagrante’ che peró – conclude D’Alia – deve coinvolgere in egual misura Stato, Regioni e Autonomie locali”.










Lascia un commento