Manovra: Libe’, governo chiede sacrifici per non dire no Lega

(ANSA) – ROMA, 22 GIU – ‘In tutte le emergenze piu’ o meno recenti il ruolo delle province e’ stato praticamente inesistente e lo Stato e’ sempre dovuto intervenire in prima persona’. Lo ha dichiarato il deputato dell’Udc Mauro Libe’ nel corso del dibattito in Aula alla Camera sulla Carta delle Autonomie.
‘L’abolizione di questi enti, dunque – ha aggiunto l’esponente centrista -, sarebbe un utile e necessario taglio della spesa pubblica che non comporterebbe alcun disagio per i cittadini’. ‘Tuttavia, la maggioranza e il Governo – conclude Libe’ – non tengono in alcun conto le promesse fatte in campagna elettorale. E preferiscono chiedere duri sacrifici a chi gia’ non arriva alla quarta settimana piuttosto che rinunciare a qualche clientela e dire no alla prepotenza della Lega. Cosi’ facendo, pero’, stanno creando una frattura insanabile tra i cittadini e lo Stato.’










Lascia un commento