Manovra: Casini, inaccettabile dimenticare comparto sicurezza

Roma, 23 giu. – (Adnkronos) – Un giro tra i ‘dimenticati’ dalla manovra. Il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, ha incontrato in piazza Montecitorio i sindacati di polizia e gli operatori della sicurezza che protestano contro la manovra economica che, si legge in un volantino distribuito davanti alla Camera, ‘blocca i contratti, taglia la previdenza e scippa la riforma delle carriere. Chiediamo solidarieta’ -spiegano i manifestanti- a chi rischia la vita per poco piu’ di 1.000 euro al mese’.

‘Abbiamo gia’ incontrato i malati di Sla -ricorda Casini- ed e’ stata una cosa molto toccante per tutti. Oggi ci sono altri ‘dimenticati’ dalla manovra perche’ il contratto del 2007 e’ stato bloccato e si parla, in questa fase, del blocco degli stipendi per i poliziotti’.

‘E’ inaccettabile -rimarca l’ex presidente della Camera- che chi tutela e difende la legalita’ in Italia, venga dimenticato dal governo. Non si puo’ essere forti coi deboli e deboli coi forti’.

Sulla manovra, conclude Casini, ‘c’e’ una grande confusione, non si taglia dove si dovrebbe, come nel caso delle province, e se la prendono invece con chi dovrebbe essere salvaguardato’.










Lascia un commento