Sanita’: D’Alia, ospedale Mistretta penalizzato da piano riorganizzazione Sicilia

Palermo, 23 giu. – (Adnkronos) – “Avviare un tavolo di concertazione in cui si discuta della ristrutturazione, della riqualificazione e del potenziamento dell’ospedale di Mistretta, nel messinese; autorizzare l’Asp 5 di Messina a coprire eventuali esigenze mediche e paramediche che potranno verificarsi nel presidio; attivare immediatamente i 40 posti letto previsti per i pazienti in stato vegetativo, come nei precedenti piani sanitari regionali mai revocati”. E’ quanto si legge in una lettera inviata dal presidente dei senatori dell’Udc, Gianpiero D’Alia, all’assessore alla Salute della Regione siciliana, Massimo Russo.
“Il piano di rientro sanitario – prosegue la nota – ha penalizzato oltre misura l’ospedale di Mistretta, costringendolo a chiudere reparti importanti come quello di ostetricia, pediatria e otorinolaringoiatria. Questo non fara’ altro che arrecare grossi disagi e rischi per i pazienti che saranno costretti a dover percorrere parecchi chilometri prima di trovare un altro punto di assistenza. La salute – conclude D’Alia – e’ un diritto di tutti e va garantita a tutti, non si puo’ lasciare un’intera comunita’ allo sbando su un tema cosi’ importante e delicato”.










Lascia un commento