Terremoto: Mantini, governo rispetti impegni, ora i fatti

Roma, 24 giu. – (Adnkronos) – “Il consiglio comunale de l’Aquila, a piazza Navona, dinanzi al Senato, e’ stata una risposta unitaria e intelligente agli inadempimenti del governo e alle distorsioni dell’informazione. Ora e’ il tempo dei fatti e del rispetto degli impegni presi”. Lo sottolinea il deputato dell’UDC Pierluigi Mantini, che ricorda come il suo partito abbia “avanzato tre proposte: la parita’ di trattamento fiscale dei cittadini dell’Abruzzo con quelli dell’Umbria, delle Marche e degli altri terremoti”.
Poi, prosegue Mantini, “l’istituzione di un contributo di solidarieta’ una tantum pari all’1% sui redditi superiori a 100 mila euro, misura che genererebbe la disponibilita’ di circa 700 milioni di euro per la ricostruzione; l’attuazione concreta della legge che impone agli enti previdenziali pubblici di investire nei programmi per la ricostruzione in Abruzzo. Sono misure ragionevoli e necessarie e insistiamo affinche’ siano sostenute e approvate in modo unitario. Il cratere del terremoto in Abruzzo e’ una ferita nel cuore dell’Italia e anche un’occasione anticiclica di sviluppo economico. Il governo non tradisca gli abruzzesi”, conclude Pierluigi Mantini.










Lascia un commento