Terrorismo: Cesa, solidarieta’ a Ichino per ignobili insulti ricevuti

Roma, 24 giu. (Adnkronos) – “Voglio esprimere a Pietro Ichino la solidarieta’ e il sostegno di tutta l’Udc per le ignobili frasi pronunciate nei suoi confronti da parenti e amici degli esponenti delle cosiddette nuove Br”. Lo ha affermato il segretario dell’Udc, Lorenzo Cesa, stigmatizzando l’episodio che si e’ consumato oggi a Milano alla lettura delle sentenza del Tribunale di appello contro i militanti delle nuove Br.
“L’odio brigatista, vecchio e nuovo, non puo’ avere diritto di cittadinanza nel nostro Paese: la sentenza di oggi lo dice con chiarezza, mentre le squallide urla provenienti dalla folla presente nell’aula del tribunale di Milano dimostrano che c’e’ ancora molto da fare per liberare l’Italia da emuli e nostalgici di una delle pagine piu’ buie e tristi del nostro Paese’, conclude il segretario dell’Udc.










Lascia un commento