Ustica: Casini, ancora oggi siamo ben distanti dalla verita’

Bologna, 25 giu. (Adnkronos) – “Siamo oggi ancora ben distanti dalla verita’, ma bisogna coltivare la memoria non solo per dare conforto ai parenti delle vittime ma anche per una sorta di ansia democratica perche’ un Paese democratico si alimenta di conoscenza della verita’”. Queste le parole con cui il leader dell’Udc, in qualita’ di ex vicepresidente della commissione stragi, Pier Ferdinando Casini, e’ intervenuto con un videomessaggio alle celebrazioni per i 30 anni dalla strage di Ustica in corso oggi a Bologna.
Invitando a “non rassegnarsi all’oblio”, Casini ha voluto ringraziare in particolare la presidente dell’associazione dei parenti delle vittime della strage Daria Bonfietti definendola “un testimone scomodo, a volte disarmato, ma sempre inflessibile testimone in Parlamento e fuori dall’aula, nonostante la strategia del silenzio che c’e’ stata per tanti anni attorno a questa tragedia”. Assicurando poi “piena disponibilita’ in Parlamento a qualunque iniziativa verso le massime istituzioni del nostro Paese e verso quelle degli altri Paesi per accertare la verita’”, Casini ha concluso il suo intervento ricordando le recenti parole del Capo dello Stato Giorgio Napolitano dedicandole “un segnale che dimostra che chi siede ai vertici dello Stato non dimentica”.










Lascia un commento