Mondiali: Casini, la politica rispetti l’autonomia dello sport

Roma, 25 giu. (Apcom) – Il leader Udc Pier Ferdinando Casini invita il mondo politico ad astenersi ad ergersi a giudice della brutta figura della nazionale di calcio ai mondiali in Sudafrica
“Detesto – afferma l’ex Presidente della Camera- i partiti che vogliono mettere le mani sullo sport. Non mi piace la politica che non rispetta l’autonomia del mondo sportivo. La Federcalcio ci ha portato quattro anni fa un insperato titolo mondiale, troppi politici sono corsi allora a santificarla e a osannarla.
Guarda caso spesso sono gli stessi che oggi vorrebbero crocifiggere o demonizzare i responsabili dello sport italiano.
Lippi prima era un santo e oggi è un diavolo. Un pò di serietà per favore”.










Lascia un commento