Expo 2015: Mantini, Stanca come Lippi

Roma, 25 giu. (Adnkronos) – “Le dimissioni di Lucio Stanca dalla guida dell’Expo sono il segno preoccupante del fallimento di una squadra intera, incapace di agire. Come e’ accaduto per Lippi sarebbe ingeneroso addossare su di lui l’intero peso del risultato fallimentare”. Lo dichiara in una nota Pierluigi Mantini (Udc).
“Abbiamo denunciato da molti mesi le responsabilita’ che sono nel modello scelto, quello della societa’ pubblica di gestione, un modello che confonde politica e affari speculando sulla presunta emergenza. E’ questo modello – osserva il deputato – che occorre modificare, non basta il cambio dell’allenatore”.
“Dispiace – accusa il parlamentare – che il sindaco Moratti sia totalmente assorbita dai giochi di potere. Lo slogan di Expo 2015 ‘nutrire il pianeta, energia per la vita’ e’ innanzitutto – conclude – una grande sfida culturale, una visione del mondo contemporaneo e non una modesta lottizzazione di aree e di ruoli”.

 










Lascia un commento