Quote latte: Libe’, governo era in chiara mala fede

(ANSA) – ROMA, 30 GIU – ‘Sulle quote latte questo Governo, e in particolar modo l’ex ministro Zaia, hanno sbagliato molto, premiando chi non ha rispettato le regole a danno di chi ha scelto la strada della legalita’ e mettendo in crisi un intero sistema di valori’. Lo dichiara il capogruppo dell’Udc in Commissione Ambiente alla Camera, Mauro Libe’.
‘Se le leggi ci sono – aggiunge l’esponente centrista – devono essere rispettate e noi contestiamo il mal costume di approntare sanatorie ad hoc per salvare i furbi di turno. Nel caso delle quote latte, poi, chi era stato nelle regole lo aveva fatto a fronte di duri sacrifici’.
‘Le recenti dichiarazioni dell’ex ministro – conclude Libe’ – dimostrano che avevamo ragione quando sospettavamo la malafede e l’intenzione di eludere anche le poche norme poste ex post. Per il bene dell’Italia e della legalita’, mi auguro che non si ripetano piu’ errori di questo genere’.










Lascia un commento