Federalismo, Galletti: Manca coraggio di diminuire Comuni e Province

Roma, 01 LUG (Il Velino) – “Dalla lettura della relazione tecnica del federalismo, approvata ieri dal Consiglio dei ministri, viene da chiedere se coloro che ne danno giudizi positivi, a iniziare dai ministri stessi, oltre che commentare i documenti, li leggono. Chiunque abbia la voglia e il tempo di leggere la relazione dei quattro ministri che si occupano di Federalismo fiscale, si renderebbe conto che non vi e’ nessuna novita’ e tanto meno nessuna indicazione numerica sui possibili costi o risparmi derivanti dall’applicazione del Federalismo”. Lo ha detto il deputato dell’Udc, Luca Galletti, vice presidente della commissione Bilancio della Camera dei deputati. “Che nel nostro Paese ci sia una Finanza derivata, dove lo Stato incassa e i Comuni spendono, e che ci sia la necessita’ di unificare le tasse sulla casa e attribuirle ai Comuni, sono cose note da anni. L’unica vera novita’ che si evince dalla relazione e’, mi spiace dirlo, che avevamo ragione noi quando sostenevamo che ‘il Federalismo alla Lega’ e’ semplicemente uno spot”. Per Galletti “c’e’ poco da fare per ridurre la spesa pubblica, non basta spostare la tassazione dal livello centrale a quello locale. Bisogna invece fare in modo che ci siano meno centri di spesa. Per fare questo e’ necessario ridurre il numero dei Comuni e abolire le Province. Insomma – conclude – ci vuole coraggio. Proprio quello che la Lega non ha”.










Lascia un commento