Manovra: D’Alia, ci sarà disconoscimento paternità?

(AGI) – Roma, 4 lug – “Prima gli emendamenti sul condono immediatamente disconosciuti dai presentatori, poi quello sulle pensioni oggetto di un presunto refuso, ora la proposta del taglio delle tredicesime da cui il premier e oggi lo stesso relatore Azzollini prendono le distanze: in questa manovra stanno fioccando gli emendamenti in cerca d’autore, che nessuno ha scritto e che quindi probabilmente si presentano da soli all’insaputa di governo e maggioranza. Andando avanti di questo passo, non ci stupirebbe che anche la manovra nel suo insieme possa subire un’azione collettiva di disconoscimento di paternita’, visto che non ha una regia e viaggia nel caos e nell’incomprensione piu’ totale”. Lo afferma, in una nota, il presidente dei senatori dell’Udc, Gianpiero D’Alia.










Lascia un commento