Intimidazioni: Bianchi, fatto gravissimo a isola C. Rizzuto

(AGI) – Crotone, 5 lug. – “Un fatto gravissimo, l’ennesimo di una preoccupante sequela che sta interessando il comune crotonese”. Cosi’ Dorina Bianchi, vicepresidente dei senatori Udc, dopo aver appreso la notizia dell’atto intimidatorio di cui e’ stata vittima Carolina Girasole, sindaco di Isola Capo Rizzuto. “Esprimo la mia vicinanza e il mio sostegno al sindaco Girasole – prosegue l’esponente centrista – confidando nella Giustizia affinche’ su questo episodio, cosi’ come su quelli che hanno coinvolto il vice sindaco dello stesso comune crotonese, Anselmo Rizzo, e il responsabile dell’Ufficio tecnico dell’ente, Agostino Biondi, si faccia luce al piu’ presto. Bisogna considerare che si tratta di veri e propri colpi di mano da parte delle organizzazioni criminali che vogliono in questo modo affermare la loro egemonia sul territorio”. “Il contrasto alla violenza intimidatoria della mafia – aggiunge poi Bianchi – si realizza quando tutte le forze istituzionali e il mondo della societa’ civile lavorano a stretto contatto. E’ necessario che tutti i cittadini collaborino – conclude – e che tutti coloro che hanno conoscenza di azioni intimidatorie denuncino alle forze dell’ordine”.










Lascia un commento