P.A.: Libe’, Authority senza poteri e politica senza coraggio

Roma, 05 LUG (Il Velino) – “Le Authority in Italia nei fatti non esistono. Sono li’ con i loro apparati, ma troppo spesso non sono messe in condizione di svolgere i compiti per cui sono state create. Non danno i necessari imput al governo e non costituiscono una vera garanzia per i privati che si trovano a operare nei relativi settori di competenza”. Lo ha dichiarato il capogruppo dell’Udc in commissione Ambiente alla Camera, Mauro Libe’, intervenendo a un convegno sulle concessioni pubbliche organizzato dall’Autorita’ per la vigilanza sui contratti pubblici, dall’Istituto I-Com e dall’Universita’ dell’Insubria. “Per quanto riguarda le concessioni pubbliche – ha proseguito l’esponente centrista – nel governo c’e’ molta, troppa confusione e in tutti gli ambiti. Penso alle grandi opere e alla manutenzione delle autostrade, troppo spesso trascurata dalle societa’ concessionarie, sulle quali lo Stato non interviene mai. Ma penso anche alle piccole concessioni, come quelle delle spiagge, per le quali i vari Governi sono stati cosi’ incapaci da dover cedere il passo alle Regioni. Il problema delle concessioni, pero’ riguarda anche le tariffe, sulle quali si deve intervenire nell’interesse dei consumatori.
L’Italia – ha concluso Libe’ – per crescere e svilupparsi ha bisogno di scelte coraggiose e di un efficace sistema di controlli. E tutto il mondo politico deve fare i conti con queste improrogabili esigenze”.










Lascia un commento