Manovra: Ciccanti, ingiusta; la pagano solo i piu’ deboli

(AGI) – Ascoli Piceno, 5 lug. – “La manovra finanziaria e’ indispensabile ma ingiusta e sleale con gli italiani perche’ a pagarla e’ solo una parte di essi, quella piu’ deboli”. Lo ha dichiarato Amedeo Ciccanti, capogruppo Udc nella commissione bilancio della Camera, nell’incontro tra il presidente della Regione Marche, Gianmario Spacca, e i parlamentari regionali.
Il deputato Udc accompagnato dalla capogruppo alla Regione, Maura Malaspina, ha dichiarato “opportuna l’iniziativa del presidente Spacca, alla pari di quella promossa dal sindaco di Roma Alemanno che, qualche giorno fa in Campidoglio, si e’ appellato soprattutto ai parlamentari di opposizione per attenuare i tagli agli enti locali ed ha rimesso ogni decisione del Parlamento al successo dell’incontro di domani tra le Regioni e il presidente del Consiglio”. Per il parlamentare ascolano, “solo Berlusconi puo’ fare cambiare posizione a Tremonti sui tagli alle Regioni, non essendoci riuscito nemmeno Bossi”. Secondo Ciccanti poi “Berlusconi stesso con il suo gruppo Mediaset, non paga un centesimo dei 24 miliardi della manovra, mentre si taglia agli invalidi, alla scuola e alla sanita’, cioe’ ai diritti fondamentali degli italiani: solo per questo non dovrebbe essere approvata”.










Lascia un commento