Infrastrutture: Monacelli, tempi biblici Perugia-Ancona

(AGI) – Perugia, 7 lug. – “Stupisce che di fronte ai ritardi dell’arteria Perugia-Ancona, la cui realizzazione, attesa da decenni, e’ strategica per far uscire l’Umbria dal suo isolamento, l’assessore Rometti si limiti, in modo rassegnato, a dire che ‘per la Regione e’ difficile farsi carico dell’opera’: di sicuro Pilato, al suo cospetto sarebbe apparso ben piu’ deciso e responsabile”. E’ quanto scrive il capogruppo e portavoce dell’Udc, Sandra Monacelli in merito a quanto risposto ieri, nel corso della seduta consiliare, dall’assessore regionale ad una specifica interrogazione. “Non e’ la prima volta, purtroppo – spiega la portavoce Udc -, che si e’ costretti a segnalare come le pastoie burocratiche e i tempi biblici che intercorrono tra l’ideazione, la progettazione e l’esecuzione delle opere, consegnino ai cittadini, vere vittime dei disagi, al momento delle inaugurazioni, strade gia’ vecchie e dunque inadeguate ai nuovi bisogni. Di fronte a questo inaccettabile andazzo, in cui i vari soggetti istituzionali coinvolti non riescono in maniera seria a definire una strategia di intervento, non si chiedevano certo soluzioni miracolistiche, ma nemmeno un deludente ‘non ghe pensi mi’ in salsa umbra”. Sandra Monacelli ricorda infine che la Perugia-Ancona garantisce collegamenti trasversali con le altre regioni “consentendo alle imprese umbre la ripresa di una competitivita’ economica che passa anche per il trasporto delle merci oltre che delle persone”.










Lascia un commento