Carceri: Buttiglione, pregiudizio anticattolico contro Anrl

(ANSA) – ROMA, 7 LUG – “Ingiustificati e pregiudizievoli” gli attacchi – comparsi oggi “a mezzo di alcuni organi di stampa” – nei confronti dell’iniziativa del Ministero della Giustizia di affidare a una organizzazione ecclesiale, finanziata con quasi cinque milioni di euro provenienti dai fondi pubblici della Cassa delle Ammende, l’Agenzia nazionale per il reinserimento lavorativo dei detenuti. E’ questo il parere espresso, in una nota, dal presidente dell’Udc Rocco Buttiglione che teme che la polemica nasconda un “forte pregiudizio anticattolico”.
“L’esemplare progetto dell’Agenzia Nazionale Reinserimento e Lavoro, di cui ‘Rinnovamento nello Spirito Santo’ e la Fondazione ‘Monsisnogr Di Vincenzo è uno dei promotori insieme tra gli altri a Caritas ed Acli, è un’iniziativa lodevole – sottolinea Buttiglione – e di fatto con alcune caratteristiche inedite per il recupero e il reinserimento nel lavoro degli ex-detenuti, e come tale è meritevole di ogni sostegno. Da parte nostra dunque una calorosa solidarietà e un fervido augurio di fare quel buon lavoro che ci si puó aspettare dalla qualità dei soggetti coinvolti”. ” per questo – conclude Buttiglione – che troviamo ingiustificato e pregiudiziale l’attacco preventivo che a mezzo di alcuni organi di stampa è stato rivolto contro il progetto che finalmente è arrivato alle fasi di partenza. Non vorremmo che la mancanza di serenità verso questa iniziativa tradisse un forte pregiudizio anticattolico”.(ANSA).










Lascia un commento