Manovra: D’Alia, fondo sicurezza ‘mancetta’ per pochi che umilia tutti

ROMA (ITALPRESS) – Non usa mezzi termini il capogruppo al Senato dell’Unione di Centro Gianpiero D’Alia nel commentare il fondo per la sicurezza annunciato ieri a Palazzo Chigi in una conferenza stampa dal capogruppo PdL Gasparri insieme ai Ministri dell’economia Tremonti, della difesa La Russa e dell’interno Maroni, che sta gia’ facendo insorgere i sindacati dei poliziotti.
“Offrire qualche spicciolo ‘una tantum’ a pochissimi da gestire completamente fuori dal controllo delle Camere, dei sindacati e dei Cocer di per se’ inaccettabile, rivelando ancora una volta un atteggiamento altamente irresponsabile nei confronti di questo comparto da parte del Governo” esordisce D’Alia, che gia’ tempo fa aveva presentato un’interpellanza urgente chiedendo all’Esecutivo di spiegare al Parlamento, cosi’ come prescrive la legge, come mai non sia ancora stato firmato per i lavoratori di sicurezza e difesa il contratto scaduto il 31 dicembre 2007.
“Si tratta dunque di una piccola ‘mancetta’ che non ha nulla a che vedere con la tanto declamata norma sulla specificita’ che, esattamente come l’emendamento annunciato ieri, entra a far parte del lunghissimo elenco di annunci spot che non solo non risolvono, ma anzi aggravano i problemi. Questa misera regalia giungera’ infatti a pochissimi operatori della sicurezza, mentre la massima parte di loro non vedranno alcun beneficio”.
“L’Udc – prosegue D’Alia – non puo’ accettare che vengano umiliati tutti gli addetti di questo delicatissimo comparto, perche’ una mancia al posto del riconoscimento di un diritto, umilia comunque. Ci batteremo in parlamento affinche’ la specificita’ venga riconosciuta a tutti i lavoratori interessati e non solo ad una piccolissima parte di essi: un atteggiamento irresponsabile verso chi deve tutelarla e lo fa con grande professionalita’ e dedizione non contribuirebbe certo a migliorare la qualita’ ed il livello della sicurezza che resta un diritto primario di tutti i cittadini”.










Lascia un commento