Intercettazioni: Mantini, da Osce mozione per giornalismo

(ANSA) – ROMA, 8 LUG – ‘Abbiamo approvato all’unanimita’, nell’Assemblea Parlamentare dell’OSCE in corso a Oslo, una risoluzione a tutela del giornalismo investigativo che invita gli stati a evitare ogni legislazione restrittiva’. Lo rende noto Pierluigi Mantini della Commissione Affari Costituzionali della Camera (UDC) Delegato Assemblea Parlamentare dell’OSCE ‘Mentre in Italia si escogitano norme anacronistiche per limitare le indagini e il diritto dei cittadini di essere informati – spiega – nella piu’ grande assemblea parlamentare del mondo si valorizza la liberta’ di stampa e di investigazione come standard essenziale della democrazia e dei diritti fondamentali. L’Italia – dice – non puo’ diventare un caso internazionale al pari dei paesi meno evoluti sul piano democratico. Va protetto il diritto alla privacy dinanzi alla divulgazione di intercettazioni ritenute penalmente irrilevanti dal giudice ma non si possono per questo limitare oltremisura il diritto-dovere di perseguire i reati e di fornire una informazione libera e responsabile. Il balletto in corso in Italia alla Camera conclude – deve avere un epilogo apportando alla legge sulle intercettazioni le modifiche necessarie anche alla luce delle risoluzioni internazionali’.










Lascia un commento