Famiglia: Binetti, un premio al miglior comune pro-family

(DIRE) Roma, 13 lug. – “In tempi di crisi, di liti e di scissioni… finalmente una buona notizia a favore della famiglia”. Paola Binetti, deputata dell’Unione di centro, si riferisce al Fiuggi family festival (Fff), ultimo nato tra i festival ma certamente primo per originalita’ e capacita’ di andare controcorrente anche in fatto di politiche familiari. La rassegna ha appena istituito un premio alle migliori iniziative a favore della famiglia deliberate in giunta o in consiglio comunale. Il Fff propone “un cambiamento radicale nell’approccio al tema-famiglia, passando dalla denuncia per inadempienza al riconoscimento per merito al miglior comune d’Italia”.

I Comuni sono invitati a passare dalla logica del “Non si puo’ fare”, alla concretezza del “facciamo le cose migliori che possiamo…”. Ma facciamo, esorta Binetti, “usciamo dall’immobilismo che tratta la famiglia come il grande assente, sempre in attesa di tempi migliori! Sembra che non sia mai il momento della famiglia: destra o sinistra, risorse per la famiglia non ce ne sono mai. E la voce dell’Unione di centro pur restando inascoltata, e’ l’unica sempre impegnata a ricordarne la centralita’ nel sistema culturale e in quello socio-economico”.

Il riconoscimento sara’ patrocinato dall’Anci e garantisce che tutti i comuni d’Italia saranno coinvolti in questa operazione pro-family. “In tempi spaventosamente drammatici come quelli che stiamo vivendo, i Comuni nel fare i conti con risorse brutalmente ridotte tendono forzatamente a lasciare sola la famiglia e a scaricare su di lei tutte le responsabilita’”.

Il Fff inverte questa direzione e mette in movimento un meccanismo virtuoso che trasforma la famiglia da grande assente in autentico protagonista, non solo sul piano artistico e culturale, ma anche sul piano politico e sociale. “Una bella rivoluzione copernicana- chiude Binetti- indispensabile per rompere schemi e formule precostituite e per ricordare con una formula-festival a tutto tondo, che non solo il cinema puo’ ricominciare dalla famiglia, ma anche la politica. Speriamo che questo premio, il primo nel suo genere, dato al Comune che prendera’ le migliori iniziative in favore della famiglia, faccia da detonatore e faccia esplodere creativita’ e solidarieta’ in favore della famiglia, anche ad un governo che si dice amico della famiglia solo a parole e nient’altro che a parole. Servono fatto e da Fiuggi giunge un fatto tanto concreto quanto ottimista”.

 










Lascia un commento