Scuola: Santolini, fondi negati a paritarie, Gelmini cosa vuol fare?

Roma, 14 LUG (Il Velino) – “Malgrado le continue e ripetute promesse in tema di scuole paritarie e di riconoscimento della liberta’ educativa, promesse ribadite anche in recenti convegni che hanno visto d’accordo esponenti di primo piano del governo, delle istituzioni e delle diverse forze politiche, la situazione delle scuole paritarie viene ignorata e spesso danneggiata. Questo nonostante la legge 62 del 2000 affermi che le scuole paritarie sono pubbliche e i ragazzi che le frequentano hanno gli stessi diritti e doveri di quelli che frequentano le scuole statali”. Lo dichiara Luisa Capitanio Santolini (Udc). “Molti uffici scolastici regionali da tempo lamentavano il fatto che i fondi destinati alle scuole paritarie dalla legge finanziaria per il 2010 non sono ancora stati assegnati. Adesso – continua – Campania e Lazio hanno diramato circolari in cui spiegano che non essendoci soldi non verranno erogati i previsti e dovuti finanziamenti alle scuole paritarie. Ci teniamo a specificare che si tratta di diritti acquisiti. E’ il momento di dire basta alla continua presa in giro nei confronti delle scuole paritarie, e di chiedere a questo governo serieta’ e coerenza dal momento che promette e annuncia, ma nei fatti non solo non fa nulla ma procede con tagli indiscriminati ai danni delle famiglie e dell’intero sistema scolastico italiano. Il ministro Gelmini che intende fare, al di la’ delle risposte generiche date in Aula con le quali non e’ stato risolto il problema dei fondi regionali, dichiarazioni di principio che non affrontano le attese concrete di scuole e famiglie?”.

 

 

 










Lascia un commento