Ru486: Bianchi, Nessuna novita’ in ricovero obbligatorio

Roma, 14 LUG (Il Velino) – “Non e’ una novita’: da tempo era chiaro che le linee guida sulle modalita’ di somministrazione della Ru486 avrebbero sostenuto la necessita’ del ricovero ordinario della paziente durante tutto l’iter abortivo; mi stupisce, quindi, la reazione dell’onorevole Turco che ha ritenuto necessario presentare addirittura un’interrogazione parlamentare a riguardo”. Lo dichiara, in una nota, Dorina Bianchi, vicepresidente dei senatori Udc. “Il ricovero ordinario – aggiunge la senatrice centrista – e’ il modo migliore per garantire alla donna l’assistenza medica e il sostegno psicologico di cui ha bisogno durante il difficile percorso dell’aborto; un concetto, questo, – conclude – che ha a che fare con la tutela della salute piu’ che con il diritto di autodeterminazione della persona e con il rispetto della deontologia del medico”.  

 










Lascia un commento