Federalismo: Talarico, coniugare unità con decentramento

(ANSA) – CATANZARO, 16 LUG – ‘Avviamo oggi un percorso politico che vedra’ un prossimo appuntamento in Calabria, venerdi’ 30 luglio a Reggio, per rendere pubblica una posizione condivisa dell’Udc di Basilicata, Puglia, Calabria e Campania sul federalismo fiscale e sulla Carta delle Autonomie locali’.
Lo ha dichiarato oggi a Potenza l’esponente dell’Udc, Francesco Talarico, presidente del Consiglio regionale della Calabria che ha partecipato a una riunione interregionale del suo partito.
All’incontro ha partecipato il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, insieme al deputato Mauro Libe’ e ad una rappresentanza dei parlamentari nazionali e regionali (dalla Calabria, con Talarico, anche il consigliere Alfonso Dattolo) e a numerosi amministratori locali delle quattro regioni.
‘L’unita’ indissolubile dell’Italia e la solidarieta’ – ha affermato Talarico intervenendo al convegno – devono coniugarsi con l’autonomia e il decentramento: solo in questi termini si puo’ concepire un federalismo che sia accettabile per il Mezzogiorno. Noi, l’Udc della Calabria e del Sud, dobbiamo rappresentare una politica non piagnona che accetta la sfida del Federalismo cogliendone la spinta all’autogoverno e alla responsabilita’ delle classi dirigenti nei vari livelli di Governo che devono agire con rigore amministrativo. Non e’ accettabile il modello di federalismo imposto dalla Lega che mina l’unita’ d’Italia’.

‘Si tratta – ha concluso – di un valore inviolabile che oggi occorre rilanciare nella ricorrenza del 150/mo: lavoreremo, quindi, non solo per opporci ma anche per costruire un’alternativa credibile e attuabile nel rispetto della Carta costituzionale’. 










Lascia un commento