Roma: Onorato, sarà corte conti a fare chiarezza su affissioni

Roma, 16 lug. – (Adnkronos) – ‘Invito il presidente della Commissione Commercio Parsi ad andare a leggersi il rendiconto del 2009: proprio sulla prima pagina della Gestione delle Entrate, alla voce ‘Imposta sulla pubblicita’, nella colonna degli accertamenti risulta, per l’anno di competenza 2009, una somma di oltre 8 milioni di euro, dei quali sono arrivati nelle casse del Camipidoglio solo 366.800 euro. Non sto parlando quindi dei residui degli anni precedenti, che ammontano a circa 10 milioni di euro, ma della somma che lo scorso anno il Comune avrebbe dovuto incassare’.
Lo dichiara in una nota Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio.

‘Stia sereno il presidente Parsi – continua Onorato – un po’ meno l’assessore Bordoni, perche’ sara’ la Corte dei Conti a fare chiarezza su questa anomalia. Per il resto vorrei sapere con quale coraggio la giunta propone sconti e riduzioni per le affissioni quando i cittadini romani dovranno presto affrontare l’aumento dell’Ici, dell’Irpef, della Ta.Ri, delle tariffe per le mense e per gli asili nido, dei biglietti dell’autobus, delle corse dei taxi e dei pedaggi sui raccordi autostradali! E’ evidente che si stanno usando due pesi e due misure’.

‘Comunque a riguardo ho presentato un’interrogazione urgente al Sindaco Alemanno – conclude il consigliere dell’Unione di centro – perche’ intervenga per mettere le mani in un settore in cui l’assessorato al commercio sta mostrando evidenti limiti’.










Lascia un commento