Manovra: Bianchi, tagliare sprechi ma non risorse umane

Roma, 19 lug. – (Adnkronos) – “Abbiamo gia’ preso atto di come questa manovra sia un salto nel buio, ma preoccupa il fatto che a confermarlo siano anche le misure previste per la sanita’, ossia quelle che, oltre a riguardare la professione, interessano la salute dei cittadini”. Cosi’ Dorina Bianchi, vicepresidente dei senatori Udc, ribadisce il proprio appoggio allo sciopero dei medici.

“Se il testo non verra’ modificato -spiega l’esponente centrista- ci saranno ripercussioni negative sulle condizioni di lavoro, sulla qualita’ e sicurezza delle cure. Oltre a non chiarire le modalita’ di garanzia del turn-over, senza le quali, a causa anche della ‘fuga’ in corso per evitare penalizzazioni pensionistiche, si determinera’ nei prossimi quattro anni una carenza di circa 30 mila medici e dirigenti sanitari, il provvedimento non fornisce risposte sulla precarizzazione di tutti gli incarichi professionali dei medici’.

‘Dico questo -rimarca Bianchi- anche a fronte del licenziamento della meta’ dei precari in settori fondamentali quali il pronto soccorso e i trapianti. Non da ultimo -conclude – il decreto allarga, invece che ridurre, le forme di invasione della politica nella sanita’”.










Lascia un commento