Intercettazioni: Rao, emendamento governo? E’ condivisibile

(ANSA) – ROMA, 20 LUG – ‘Da parte del governo c’e’ uno spirito condivisibile per quanto riguarda l’emendamento appena presentato al ddl intercettazioni’. E’ questo il commento, a caldo, del deputato dell’Udc, Roberto Rao, alla proposta di modifica presentata dal governo al testo sulle intercettazioni.

E’ vero ‘che presentando ora questo emendamento il dibattito ne risulta strozzato, visto che c’e’ stato imposto un calendario troppo fitto. Ma bisogna dire che la proposta di modifica va senz’altro nel senso da noi auspicato’.

Altro aspetto non proprio positivo, per il deputato centrista, e’ che la modifica suggerita dal governo al ddl intercettazioni sembra piu’ che altro ‘il frutto esclusivo di una trattativa tra le due diverse anime della maggioranza. Lasciando cosi’ ai margini l’opposizione’.

Rao sottolinea dunque i rinvii chiesti dal centrodestra per l’esame di questo provvedimento: ‘Prima sono state chieste 36 ore di tempo dal capogruppo in commissione Enrico Costa. Poi il governo ha chiesto altre 48 ore di tempo, che poi sono diventate 144 per il fatto che c’e’ rientrato l’intero fine settimana, e poi quest’emendamento presentato ora, che richiede altro tempo per i subemendamenti… il risultato e’ che lo spazio riservato al dibattito e all’approfondimento del contenuto sara’ inevitabilmente strozzato. E questa non e’ una cosa buona’.

Rao informa poi che per domani il presidente della commissione Giustizia della Camera, Giulia Bongiorno, ha convocato un ufficio di presidenza per fissare le scadenze dell’esame del ddl in commissione. ‘Noi comunque manteniamo tutti i nostri emendamenti – avverte Rao – perche’ si tratta di una legge ancora migliorabile’. (ANSA).

 

 

 










Lascia un commento