Quote latte: Delfino, Governo cieco e sotto ricatto

Roma, 20 LUG (Il Velino) – “Solo un Governo sotto ricatto puo’ sostenere la “porcata” della sospensione delle multe a poche centinaia di splafonatori arroganti che da anni violano la legge. Solo un Governo cieco puo’ ignorare una protesta cosi’ ampia e determinata di migliaia di produttori e di tutte le Organizzazioni professionali agricole. La manovra finanziaria porta all’Agricoltura solo tagli, ma agli “splafonatori” garantisce il rinvio delle multe. E’ una vera provocazione! E’ una vergogna! Il Ministro Galan batta un colpo e conduca fino in fondo la battaglia per cancellare questa norma vergognosa. Il Ministro Tremonti, cosi’ decisionista nel recepire le direttive europee sull’eta’ pensionabile delle donne, dimostri la medesima decisione nel fare rispettare la normativa europea sulle quote latte. Ma qui si tratta di far pagare gli amici della Lega Nord e allora la parola data in Europa sull’applicazione della normativa comunitaria e’ irrilevante, carta straccia. Siamo davanti alla perdita di ogni credibilita’ del Governo e del Ministro Tremonti che toglie risorse a migliaia di aziende agricole per premiare i “furbetti” del latte. Non ci rassegneremo mai a questa ingiustizia e continueremo la nostra battaglia fino a quando sara’ superata”. Lo dichiara in una nota Teresio Delfino, parlamentare Udc.

 










Lascia un commento