Pakistan: Santolini, agire contro violenze su cristiani

Roma, 21 LUG (Il Velino) – “Il genocidio a sfondo religioso che si sta compiendo contro i cristiani in Pakistan non ha nulla a che vedere con l’interpretazione del Corano.

Di fronte alla proliferazione del fanatismo il Governo pakistano sembra impotente, mentre le autorita’ locali restano inerti. Il Governo italiano si attivi con urgenza per fermare questo massacro quotidiano. Continueremo a seguire con particolare attenzione gli sviluppi della situazione. Per aiutare il Pakistan a uscire dalla morsa del terrorismo si e’ costituita l’Associazione Parlamentare Amici del Pakistan, che raccoglie aderenti da tutti i partiti e che operera’ in stretta collaborazione con il Parlamento pakistano nella speranza di contribuire cosi’ a mettere un altro tassello al processo di pace del Medio ed estremo Oriente e a favorire un incontro delle culture”. Lo ha dichiarato la deputata dell’Unione di Centro Luisa Capitanio Santolini intervenendo stamattina nell’Aula di Montecitorio per ricordare i due cristiani di Warispura (Faisalabad), nel Pakistan, uccisi a colpi di arma da fuoco perche’ accusati ingiustamente di blasfemia.










Lascia un commento