Fiat: Casini, produzione estero è perdita competitività Italia

(ANSA) – ROMA, 22 LUG – Lo spostamento all’estero della produzione Fiat ‘e’ un elemento di grandissima preoccupazione’. Lo sostiene il leader Udc, Pierferdinando Casini, a margine di un convegno organizzato dal suo partito sul ricambio generazionale in politica.

‘La Fiat deve stare sul mercato – aggiunge Casini – per cui non si puo’ darle la croce addosso, ma per l’Italia e’ un altro elemento di perdita di competitivita’ del sistema. E’ un elemento, lo ripeto, di grandissima preoccupazione’.

‘Andando via dall’Italia, la Fiat – aggiunge il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, parlando ai giovani del partito – fa quello che fanno tutte le aziende: se vedono che non e’ piu’ redditizia, spostano la produzione da un’altra parte’.
Per Casini si tratta ‘del segno di un Paese che sta degradando, che invecchia, costringendo le grandi centrali produttive ad andare all’estero’. (ANSA).










Lascia un commento