Csm, Casini: né preclusioni né imposizioni

VENEZIA, 25 LUG (ANSA)- Per il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, e’ necessario uno stop alle polemiche e alle risse all’interno del Csm, dove deve avviarsi la stagione del dialogo. ‘Non ci possono essere preclusioni – ha detto Casini a Jesolo – nei confronti di personalita’ che hanno servito la Repubblica. Cosi’ come non ci possono essere imposizioni’. L’ex presidente della Camera ha voluto ricordare in proposito le parole del Capo dello Stato: ‘noi eleggiamo i membri del Csm laici e poi, assieme – ha osservato Casini – e’ auspicabile che con i togati si trovi una soluzione di equilibrio, di responsabilita’ e anche di autorevolezza per l’organo di autogoverno della magistratura’. ‘Basta polemiche, basta risse – ha concluso – certamente non e’ accettabile un veto su una parte, ma non e’ accettabile neanche una imposizione. Troviamo una soluzione’. (ANSA).










Lascia un commento