Minori, Formisano: in case-famiglia solo ospiti dello stesso sesso

(9Colonne) Roma, 3 ago – “La vicenda della ragazzina gallurese portata via anni fa ai genitori per ordine del tribunale dei minori e violentata da un diciassettenne della casa famiglia in cui era ospite merita risposte immediate da parte delle istituzioni e del legislatore. Sulla tutela dei minori un Paese civile non può tentennare mettendo a rischio la loro incolumità. Chiediamo al Governo iniziative urgenti, anche di carattere normativo, affinché brutte storie come queste non si ripetano più. Iniziamo evitando che d’ora in poi adolescenti di sesso diverso, affidati alle comunità, possano coabitare nella stessa casa”.
Lo dichiara la deputata dell’Unione di Centro Anna Teresa Formisano, che sull’episodio di violenza sessuale consumata ai danni di una ragazza gallurese di 15 anni affidata ad una comunità ha presentato un’interrogazione.










Lascia un commento