Sanità: Udc, urgente rilancio azione governo Sardegna con rapida individuazione priorità

Cagliari, 3 ago. – (Adnkronos) – ‘Il rilancio dell’azione di governo regionale passa per una rapida individuazione delle priorita’ che devono impegnare la coalizione di governo in una efficace e rinnovata proposta. Tra queste maggiore attenzione e’ da porre sulla situazione del sistema sanitario regionale. A nulla servono le sterili polemiche’. Lo sostengono i consiglieri del gruppo Udc in Consiglio Regionale della Sardegna.

‘Considerazioni, osservazioni e suggerimenti provenienti dal Consiglio Regionale – si legge in una nota del gruppo – non devono essere intesi come banale provocazione. E’ indubbio che anche a causa dei problemi economici e politico istituzionali, il sistema sanitario risente prima di altri della grave situazione di crisi. A maggior ragione chi ha responsabilita’ istituzionale dovrebbe esercitare una paziente attivita’ d’ascolto e proporre una piu’ efficace e incisiva attivita’ di governo’.

‘Ad oggi – prosegue l’Udc – se pur piu’ volte da noi sollecitato, nessun confronto e’ stato promosso tra le forze politiche di maggioranza sul tema della riforma sanitaria. Nonostante cio’, in piu’ occasioni e in diverse sedi, l’Udc ha espresso il proprio pensiero sugli interventi che sarebbero necessari a questo scopo’.
‘Per quanto riguarda la riorganizzazione del sistema sanitario regionale – affermano i consiglieri dell’Udc – le scelte effettuate dalla Giunta regionale possono essere riviste e corrette. Cio’ puo’ e deve avvenire in forza di decisioni adottate in piena autonomia dalla Regione Sardegna e non imposte dal Governo nazionale. Va sottolineato che al riguardo viene in aiuto anche l’art.8 dello Statuto (disciplina delle entrate) in forza del quale gli oneri del SSR gravano interamente sulla Regione stessa e non sullo Stato che di conseguenza non puo’ interferire in alcun modo con le decisioni della Regione’.
‘Nessuna disponibilita’ – concludono i consiglieri regionali – vi e’ invece a discutere su un’ipotizzata non attivazione dell’Agenzia regionale della sanita’ che riteniamo essere un organo tecnico essenziale da porre a disposizione dell’Assessore alla sanita’ tanto che la sua attivazione costituisce uno dei punti programmatici prioritari ed irrinunciabili proposti dall’Udc. Concordiamo, in linea con quanto sopra esposto, che gli indirizzi e le conclusioni vadano affidate al confronto politico’.










Lascia un commento