Terzo Polo: Casini, si allargherà non è manovra di palazzo

(AGI) – Roma, 5 ago. – “L’area di responsabilita’ e’ destinata ad allargarsi nel Paese, non e’ una manovra di palazzo, e’ il grande elemento del futuro”. All’indomani della prima uscita parlamentare del cosiddetto terzo polo, in pratica il fronte che si e’ compattato sull’astensione alla mozione di sfiducia a Caliendo, il leader dell’Udc Pierferdinando Casini non ha dubbi che la strada intrapresa sia quella giusta. Ma Casini sull’ipotesi di elezioni anticipate dribla: “sono stupefatto – scandisce dai microfoni di SkyTg24 – da chi avendo vinto largamente le elezioni due anni fa chieda con tanta indifferenza le elezioni… Se si andra’ al voto, vedremo, ma in questo momento questo e’ un risico che non ci interessa”. “L’area di responsabilita’ – insiste Casini – non ha intenzione di sfasciare il Paese, ha rispetto e chiede rispetto, serve al Paese, serve a ricucire l’Italia”.










Lascia un commento