Federalismo: Valdegamberi, da Zaia solo fuochi d’artificio

Venezia 5 ago. – (Adnkronos) – ‘Il presidente Zaia ha la memoria corta’. Cosi’ il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale Veneto, Stefano Valdegamberi commenta l’iniziativa del presidente della Regione Veneto di costituire un gruppo di esperti per definire la piattaforma di richieste venete da negoziare con lo Stato in applicazione del federalismo.
‘Invece di nominare l’ennesima commissione, magari a spese del contribuente – dichiara Valdegamberi – sarebbe bastato partire dalla delibera di giunta n. 88 del 17 luglio 2007 con la quale si sono individuati gli ambiti di maggior autonomia da contrattare con lo Stato. Successivamente il Consiglio regionale ha poi approvato a fine 2007 un documento di proposta che individua 14 materie sulle quali la Regione chiede allo Stato di acquisire maggiori competenze. Sarebbe bastato ripartire da questi due provvedimenti anziche’ mettere in campo l’ennesima sagra di effetti speciali da dare in pasto ai media ad inizio agosto’. 

‘Ma il governatore e’ uomo d’azione – prosegue Valdegamberi – e non rinuncia ai fuochi di artificio pur di attirare l’ opinione pubblica sul fuoco fatuo del federalismo, anziche’ concentrarsi sui drammatici problemi legati alla crisi economica che impediscono a molte famiglie venete di pensare ad un futuro’.
‘Zaia evoca il principio di responsabilita’ per tutto il paese affinche’ a pagare non sia sempre Bertoldo – conclude l’esponente Udc – Ricordo al governatore che Bertoldo, in dialetto Bartoldo, pare sia un personaggio umoristico delle montagne veronesi tramandato nelle storie tradizionali che venivano narrate nei filo’ della Lessinia e conosciute anche fuori dall’Italia grazie ai racconti degli emigranti veneti. Una consolidata tradizione locale della Lessinia indica, infatti, la probabile origine del personaggio nella localita’ Parparo, nel comune di Rovere’ Veronese. Egli era solito risolvere con la sua arguzia ogni genere di tranello, riuscendo a sciogliere vari inghippi e a sottrarsi piu’ volte alla condanna a morte. Stia attento Zaia perche’ Bartoldo prima o poi gli chiedera’ conto dei tanti fuochi pirotecnici finiti in fumo di questo suo inizio di mandato’.










Lascia un commento