Lazio: Carducci, da nostro Partito giudizio positivo su Bilancio

Roma, 7 ago. – (Adnkronos) – “Il giudizio dell’Udc sulla manovra di assestamento e’ piu’ che positivo e va dato atto al Presidente Polverini di aver dimostrato, fin dai primi atti della legislatura, di non voler eludere i problemi, ma anzi di saperli affrontare con la decisione che richiedono , intervenendo con una serie di provvedimenti mirati al contenimento della spesa sia sul versante della sanita’ che su quello del bilancio regionale nel suo complesso.’ Lo dichiara il capogruppo regionale dell’Udc Francesco Carducci in merito all’approvazione della legge sull’assestamento di bilancio.

“L’obiettivo – prosegue Carducci – era e rimane quello di guidare la Regione Lazio fuori da un oggettivo stato di emergenza economica e finanziaria per poter avviare, da settembre, un lavoro in vista dell’approvazione di previsione di fine anno. Mi auguro che in quella sede le scelte obbligate si riducano e si allarghi invece lo spazio di manovra per scelte politiche che conducano in direzione dello sviluppo, della crescita e del sostegno alle famiglie e alle piccole e medie imprese che costituiscono senz’altro le principali vittime della crisi economica in atto. Sono convinto che rigore e sviluppo siano due concetti che si possono coniugare positivamente e in tal senso vanno interpretati con favore alcuni segnali presenti nella manovra”.

“La scelta – conclude Carducci – di incidere sul numero dei dipartimenti della Presidenza, come il taglio e l’accorpamento delle societa’ regionali, dimostrano la volonta’ e la capacita’ di individuare le sacche di spesa improduttiva e dunque l’esistenza di margini di manovra per liberare risorse da destinare a settori di spesa piu’ produttivi per i cittadini e per il tessuto economico e sociale della Regione Lazio. Ringrazio i consiglieri dell’Udc Raffaele D’Ambrosio, Rodolfo Gigli, Roberto Carlino, Pietro Sbardella e i nostri rappresentanti in Giunta, Luciano Ciocchetti ed Aldo Forte, per il contributo che hanno dato con la loro presenza e il loro lavoro all’approvazione della manovra. ‘










Lascia un commento