Udc: Trentino Aa; Tarolli coordinatore e Beltrami presidente

(ANSA) – TRENTO, 9 AGO – Resta all’ex senatore trentino Ivo Tarolli il ruolo di coordinatore regionale per il Trentino Alto Adige nella fase di creazione del nuovo soggetto politico che parte dall’Udc per costituire il Partito della Nazione, mentre presidente del Coordinamento regionale e’ stata nominata l’assessore alla Solidarieta’ sociale della Provincia autonoma di Trento, Lia Beltrami.
Le nomine, disposte dal segretario Lorenzo Cesa dopo la delibera della direzione nazionale dell’Udc nel maggio scorso, sono state rese note stamani a Trento in una conferenza stampa.
Tappe operative, come spiegato da Tarolli, saranno una tavola rotonda in settimana tenuta da Beltrami in Trentino, con Paola Binetti, presidente del Comitato etico del costituendo partito, poi a settembre un incontro per ascoltare le istanze di parti sociali, sindacati, e volontariato, infine le adesioni da raccogliere entro il 30 novembre per giungere al congresso a gennaio, che esprimera’ gli organi del partito.

‘L’Udc volta pagina e cosi’ la mia storia personale – ha sottolineato Tarolli, nato come giovane esponente della Dc – per costruire un partito non tradizionale. E’ prevista infatti la doppia appartenenza, cioe’ la possibilita’ di non rinunciare alle proprie convinzioni di partenza, ma di entrare come rappresentanti di partiti diversi. Si parte dal centro, ma con l’intento di raccogliere consensi anche nel Pd e nel Pdl.
L’intento e’ fare da collante nel determinare una nuova fase politica: piu’ di un terzo polo, cioe’ il superamento del bipartitismo. Sara’ piu’ un rassemblement alla francese che non un partito. Coesisteranno laici, cattolici, progressisti, popolari, credenti e non’.










Lascia un commento