Statuto Veneto: De Poli, Zaia pensi a modifiche manovra

(ANSA) – ROMA, 12 AGO – ‘Il presidente Zaia usa parole trionfalistiche per illustrare quella che ad oggi e’ solo una proposta di statuto regionale e che a Costituzione invariata non potra’ certo trasformare il Veneto nella Catalogna’. Lo afferma Antonio De Poli, deputato dell’Udc e candidato centrista alle ultime elezioni regionali venete.

‘I principi fortemente autonomisti enunciati in quella bozza nel migliore dei casi rimarranno parole al vento, nel peggiore dei casi se attuati rischiano di creare forti discriminazioni fra cittadini italiani – aggiunge De Poli – Forse e’ il caso che il presidente della Regione Veneto piu’ che esultare per lo statuto si batta per modificare i tagli ai Comuni e alle Regioni inseriti nella manovra finanziaria di luglio, che passera’ alla storia come la manovra piu’ centralista che sia mai stata fatta’.










Lascia un commento