Governo: D’Alia, in caso di crisi e’ obbligo giuridico verificare maggioranza

Roma, 19 ago. (Adnkronos) – “Se Berlusconi dovesse rassegnare le dimissioni, il Capo dello Stato dovra’ provvedere a verificare se ci sara’ ancora una maggioranza in Parlamento e se le forze politiche potranno andare avanti. E’ un obbligo giuridico-costituzionale del presidente della Repubblica”. Lo dice Giampiero D’Alia, avvocato e presidente dei senatori dell’Udc, all’ADNKRONOS, commentando le dichiarazioni di Umberto Bossi che ha invocato ancora una volta elezioni anticipate anche a fine novembre o a inizio dicembre.

 

“La Costituzione -spiega D’Alia- e’ una e non ha bisogno di essere letta a pezzi, ma va esaminata nella sua interezza. Anche dai manuali piu’ scarsi di diritto costituzionale si capisce che non si puo’ parlare di elezioni anticipate senza prima dare la parola al Capo dello Stato. Anche alcuni esponenti del Popolo della liberta’ -conclude il presidente dei senatori Udc- dovrebbero capirlo”.

 










Lascia un commento