Udc: Mantini, Bossi spieghi perché vota l’amnistia

(AGI) – Roma, 23 ago. – “Il cosiddetto processo breve altro non e’ che un’amnistia mascherata, di dubbia costituzionalita’, con cui si mandano in fumo milioni di processi penali allo scopo di estinguere quelli del premier. Bossi ha il dovere di spiegare ai suoi elettori e al Paese perche’ e’ disposto a un’amnistia tanto estesa, vanificando il lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura, solo per servire gli interessi di Berlusconi”. Lo afferma in una nota l’Udc Pierluigi Mantini, della commissione Affari costituzionali. “Sarebbe in realta’ piu’ ragionevole discutere di un’amnistia condizionata per i reati meno gravi, con le regole e le maggioranze stabilite dalla costituzione. Un provvedimento che poteva essere varato gia’ ai tempi dell’indulto con lo scopo di deflazionare il carico giudiziario e il sovraffollamento delle carceri. Ma la Lega preferisce essere dalla parte di “Caino” pur di rimanere attaccati alle poltrone”.










Lascia un commento