Governo, D’Alia, Bossi vuole elezioni per spaccare Paese

(DIRE) Roma, 23 ago. – “Le elezioni anticipate rappresenterebbero lo strumento migliore per spaccare il paese consentendo a Bossi di raggiungere velocemente il suo scopo: la secessione”. Lo dice, in una nota, il presidente dei senatori Udc Gianpiero D’Alia, che aggiunge: “Il mezzogiorno ha sprecato negli anni tante risorse ed opportunita’ di sviluppo e di crescita anche a causa di classi dirigenti che hanno male impiegato le risorse pubbliche, ma il prezzo che la Lega e Tremonti, con l’impotenza del presidente del Consiglio intendono fargli pagare e’ troppo alto e ingiusto”.

Per D’Alia “e’ necessario che i moderati del Pdl e in particolare la nuova classe dirigente che si e’ formata al sud dopo le regionali (grazie all’alleanza con l’Udc) assuma una iniziativa efficace per uscire dal tunnel della crisi politica in cui versa la maggioranza a causa del pericoloso delirio di onnipotenza e autosufficienza che l’ha sempre guidata fino ad oggi”.

“Occorre una iniziativa di responsabilita’ che consenta la realizzazione di quelle riforme strutturali che servono al paese per uscire dalla crisi- sottolinea il capogruppo dell’Udc al Senato- riforme coraggiose che servono tanto al Nord, quanto al Sud, perche’ la crisi colpisce tutti e la risposta non puo’ essere l’egoismo padano che ha il solo obiettivo di dividere la nazione e gestire il bottino del nuovo stato assistito”.

 










Lascia un commento