Sicurezza, Calabria: Tassone, Maroni riferisca alla Camera

(ANSA) – CATANZARO, 24 AGO – ‘Chiedero’ al ministro dell’Interno di venire in Aula alla Camera, alla ripresa dei lavori parlamentari, per riferire sulla situazione della sicurezza in Calabria’. Lo afferma il deputato dell’Udc Mario Tassone, vicesegretario nazionale del partito.

L’iniziativa, secondo quanto spiega lo stesso parlamentare, ‘trae spunto dalle intimidazioni ai Presidenti del Consiglio e della Giunta regionali, ai sindaci di Reggio Calabria e Catanzaro, alla Vicepresidente della Giunta regionale, a molti sindaci ed amministratori comunali e provinciali, a giornalisti e, non ultima, dalla vicenda drammatica, che segue tra l’altro altri episodi gravi, dell’omicidio accaduto domenica scorsa sulla spiaggia di Soverato’.

‘Si tratta di una situazione – sostiene Tassone – che sta mettendo a serio rischio la tranquillita’ e la sicurezza dei calabresi. Anche perche’ non sappiamo a che punto sono le indagini su tutti questi fatti perche’ fino ad oggi non e’ stato individuato alcun responsabile. Senza tralasciare le intimidazioni che nei mesi scorsi sono state messe in atto contro i magistrati di Reggio Calabria e l’auto imbottita di armi che fu trovata lungo il percorso che doveva seguire il Presidente della Repubblica nel corso della sua visita a Reggio’.

Secondo Tassone, ‘il ministro ha il dovere di fornire in Aula chiarimenti precisi su questi fatti. Anche nella mia qualita’ di vicesegretario nazionale dell’Udc, insieme a tutta la dirigenza del partito, chiedero’ a Maroni di fornire una puntuale informativa su questi fatti, senza reticenze e senza abbandonarsi a luoghi comuni’.

 










Lascia un commento