Palermo, Giovani Udc: Sostegno ad agenti Squadra Catturandi

Palermo, 24 AGO (Il Velino/Il Velino Sicilia) – In riferimento alla notizia secondo cui alcuni individui hanno fermato la moglie di un ispettore della squadra Catturandi ed uno di questi tenendo in mano delle fotografie ha esordito dicendo “Che bei mariti avete che belle famiglie”, prendono posizione i Giovani Udc Sicilia. Il Coordinamento regionale dei Giovani Udc Sicilia “condanna senza mezzi termini il grave episodio verificatosi nei confronti degli agenti della Catturandi parlando di vergognose intimidazioni che confermano l’esistenza di fenomeni criminali nel tessuto sociale siciliano di fronte al quale piuttosto che fermarsi a meri ed inconsistenti proclami pubblici sarebbe senz’altro piu’ utile rafforzare gli strumenti di contrasto esistenti a partire dall’insostituibile e fondamentale attivita’ di prevenzione e repressione svolta dalla squadra speciale dei Catturandi. Siamo vicini agli agenti della Catturandi – afferma il coordinatore regionale Giovani Udc Valerio Barrale – e esprimiamo il nostro pieno sostegno verso il loro lavoro essenziale per garantire il ripristino della legalita’. Li incoraggiamo a non mollare ed andare avanti per continuare a svolgere attivita’ investigative fondamentali per la nostra Sicilia considerandoli esempi di coraggio e di legalita’ per la nostra generazione. Invitiamo in questo senso le Istituzioni e tutti gli Organi competenti a potenziare le condizioni di protezione e di riservatezza soprattutto per garantire la tutela dei familiari degli agenti coinvolti allo scopo di evitare che possano essere spiati o peggio ancora correre pericolosi rischi per la propria vita”.










Lascia un commento