Bomba Pg Reggio: Tassone, urgente intervento Maroni a Camera

(ANSA) – CATANZARO, 26 AGO – ‘Si tratta di un episodio gravissimo e non c’e’ dubbio che se era necessario gia’ in precedenza che Maroni facesse un’informativa alla Camera sulla situazione della criminalita’ organizzata in Calabria, oggi questo passo non piu’ procastinabile’. Lo afferma, in una nota, il vicesegretario dell’Udc, Mario Tassone, facendo riferimento all’intimidazione contro il procuratore generale di Reggio Calabria, Salvatore Di Landro.

‘Gia’ in commissione antimafia, nel corso della visita a Reggio Calabria nei mesi scorsi dopo l’attentato alla Procura generale – aggiunge Tassone – era stata rilevata la gravita’ di questo episodio, cui si erano aggiunti il ritrovamento dell’auto imbottita di armi lungo il corteo del Presidente della Repubblica e le lettere minatorie con proiettili al sostituto procuratore Lombardo. Non si sa nulla dei risultati dell’attivita’ investigativa, ma certamente non e’ venuto fuori nessun responsabile di questi fatti delittuosi’.

‘Da qui la necessita’ – conclude il deputato dell’Udc – che Maroni abbandoni il facile ottimismo relativo ai risultati, pur raggiunti, sulla cattura di latitanti pericolosi e dica al Parlamento cosa intende realmente fare conto la ‘ndrangheta e se dietro i fatti che si sono consumati nell’ultimo periodo in Calabria ci sia un disegno di cui non sono chiari i contorni e gli obiettivi’. (ANSA).

 










Lascia un commento