Governo: De Poli, come sempre la Lega fa i conti senza l’oste

Roma, 27 AGO (Il Velino) – “Non mi sembra che l’Udc abbia mai avanzato richieste di ingresso in maggioranza.Basta leggere i giornali, anche oggi Pier Ferdinando Casini ribadisce la volonta’ del partito di restare all’opposizione come deciso dagli elettori che hanno espresso il loro voto nel 2008”. Cosi’ Antonio De Poli, coordinatore dell’Udc in Veneto risponde al governatore Luca Zaia. “Mi sembra che l’uscita del governatore sia fuori luogo. Siamo stati noi i primi a non volerci candidare con la Lega, e continuiamo ad essere convinti di non voler partecipare alle loro scelte fuori luogo sulla gestione della nostra Regione. – continua De Poli – Per quanto riguarda la passata legislatura, Zaia ha la memoria corta! Forse si dimentica che i problemi sono stati causati proprio dalla Lega Nord. Basti ricordare l’episodio della maglietta dell’allora ministro Maroni, causa delle sue dimissioni nel 2006, e dell’incrinazione dei rapporti con lo Stato Libico. Noi invece, siamo sempre stati degli alleati fedeli condividendo un percorso insieme a tutta la maggioranza. Quote latte, pacchetto sicurezza, federalismo? Su questi argomenti forse siamo piu’ in sintonia con il Pdl noi che siamo all’opposizione, di quanto non lo sia la Lega Nord che ci governa insieme”.










Lascia un commento