L. elettorale: Mannino, uninominale non risolve problemi

(ANSA) – ROMA, 28 AGO – Cambiare la legge elettorale si’ ma senza immaginare che il ricorso al collegio uninominale sia la soluzione ai difetti dell’attuale sistema: e’ quanto afferma il deputato dell’Udc Calogero Mannino.

‘La motivazione critica nei confronti del sistema vigente è totalmente condivisibile’, dice l’esponente centrista riferendosi all’appello pubblicato dal Corriere della sera in favore del modello uninominale. Ma, osserva Mannino, ‘il collegio uninominale e’ discutibile proprio sotto il profilo della corrispondenza alla pienezza della sovranita’ dell’elettore potrebbe avere un’accoglienza soltanto nel caso di garanzie relative alle cosidette primarie’. Peccato, osserva il deputato dell’Udc, che ‘delle primarie in Italia abbiamo fatto esperienze che soltanto per carita’ di patria non abbiamo preso a fischi. Ed allora – dice – apriamo il dibattito sul sistema elettorale senza barare intellettualmente chiamando le cose con il proprio nome e percio’ valutando i metodi elettorali con spirito di realismo e con senso di verita”.










Lascia un commento