Bioetica: Binetti a Gasparri, dov’e’ testamento biologico?

(ANSA) – ROMA, 28 AGO -‘Non c’e’ giorno che la cosiddetta questione dei cattolici non trovi ampio spazio sulla stampa, a volte alternandosi tra stampa di destra e stampa di sinistra, tra stampa cattolica e stampa laica, altre volte in modo quasi corale. Oggi, per l’ennesima volta Maurizio Gasparri torna ad annunciare per meta’ settembre iniziative politiche sui temi della ‘difesa della vita’. Oltre ai ministri Fazio e Sacconi, e all’immancabile sottosegretario Roccella ci saranno anche l’amico Carlo Casini, Udc, presidente del Movimento per la vita e rappresentanti della Lega’. Lo afferma Paola Binetti dell’Udc.

‘Bene, ce ne rallegriamo. Ma che ne e’ del famoso disegno sul cosiddetto Testamento biologico, licenziato al Senato alla fine del marzo 2009, considerato una priorita’ dall’attuale maggioranza e piu’ volte annunziato in dirittura di arrivo? La XII Commissione della Camera ha concluso i suoi lavori diverse settimane prima delle vacanze e da allora: silenzio tombale.

L’ostilita’ a questo ddl di una parte significativa di Futuro e Liberta’ e’ ben nota. Cosa faranno PdL e Lega insieme su questo ddl essenziale per la difesa della vita, ne parleranno gia’ a meta’ settembre o intendono rimandarlo alle calende greche, subendo l’onda d’urto degli antichi alleati?’. (ANSA).

 

 










Lascia un commento