Gheddafi: Monacelli, entrata a gamba tesa in nostra cultura

(AGI) – Perugia, 30 ago. – ‘Come se non bastasse lo sfarzo ostentato dal colonnello Gheddafi e il lusso imposto all’organizzazione della sua visita, decisamente fuori luogo in un momento cosi’ critico per tante famiglie italiane, il leader libico ha voluto regalarci anche una delle sue perle di saggezza, auspicando l’islamizzazione totale dell’Europa’.

Cosi’ il capogruppo dell’Udc della Regione Umbria, Sandra Monacelli sulle affermazioni di ieri del leader libico Gheddafi. ‘Non possiamo che condannare questa entrata a gamba tesa nella nostra cultura cristiana plurisecolare – ha proseguito la Monacelli -, che la stessa istituzione europea va progressivamente dimenticando. L’eventuale ingresso della Turchia nell’Unione Europea sarebbe l’ennesimo segnale in tal senso, e non e’ un caso che Gheddafi abbia individuato proprio in questo passaggio lo snodo per la totale conversione del vecchio continente all’Islam’. L’imbarazzo del Governo Italiano, – continua – come gia’ in altre occasioni, dimostra ancora una volta come l’inerzia dell’Occidente sia il segnale di resa a questo tipo di deliranti offensive’. Monacelli auspica quindi che ‘dalla nostra Umbria, cuore spirituale di un’Italia ben radicata nella tradizione e nei valori del cattolicesimo, possa partire un segnale forte di difesa delle nostre radici’.










Lascia un commento